Fobie

arte fobia

Che cosa è una Fobia? 
Una particolare forma di paura sproporzionata alla situazione viene chiamata Fobia. Questa paura è tale da non poter essere razionalmente controllata, va al di là del controllo del soggetto in genere produce la fuga, l’incitamento dallo stimolo fobico, cioè della situazione temuta.
In particolare tre esempi di fobie:

  • Agorafobia: generalmente tradotta come “paura degli spazi aperti”; in realtà un’intensa paura di trovarsi da soli in luoghi pubblici dove può accadere ad esempio in caso di improvviso malore o necessità di non poter fuggire o di non aver aiuto. Scattano dei comportamenti di orientamento che ridurranno sempre di più le attività del soggetto che soffre di agorafobia. Spesso a questi individui accade di voler essere accompagnati da qualcuno ogni volta che si esce da una situazione considerata protetta. Quando si esce di casa vogliono essere accompagnati da un amico o da un familiare.
  •  Fobia Sociale: ad esempio la paura di parlare in pubblico, di incontrare nuove persone o di trovarsi in situazioni sociali; anche in questo caso l’ansia clinicamente significativa produce condotte di avvitamento. Le persone che soffrono di fobia sociale hanno paura del giudizio negativo degli altri, in questo caso temono per l’immagine di se e temono di provare vergogna.
  • Fobia Specifica: si caratterizza per un’ansia significativa che viene provocata dall’entrare in rapporto con un oggetto specifico o una situazione specifica e temuta. Anche in questo caso vengono messi in atto condotte di avvitamento dello stimolo fobico

Una fobia può essere associata a una serie di altre condizioni di salute mentale, in particolare altri disturbi d’ansia . Tra i sintomi della fobia spesso troviamo dei veri e propri attacchi di panico – dove sono si hanno sentimenti di panico, paura o terrore, nonostante il riconoscimento che questi sentimenti siano eccessivi in rapporto a qualsiasi pericolo reale – così come i sintomi fisici come tremori, sudorazione, difficoltà pensare in modo chiaro, nausea, tachicardia, problemi di respirazione, e un travolgente desiderio di sfuggire alla situazione che sta provocando la reazione fobica. Inoltre, talvolta sono adottate misure estreme per evitare o sfuggire la situazione.